Warning: sprintf(): Too few arguments in /home/pmrstudi/public_html/burniautomobili.it/wp-content/themes/customizr-pro/inc/parts/class-content-headings.php on line 165

La casa automobilistica del biscione ha fatto parlare molto di sé con Alfa Romeo Giulietta sprint, una vettura raffinata e sportiva al contempo, un vero e proprio gioiellino in grado di far breccia nel cuore degli appassionati, un regalo che il costruttore italiano ha voluto far loro per celebrare degnamente i 60 anni della Giulietta.

La berlina, che ha debuttato sul mercato italiano circa 4 anni fa, ad oggi ha riscontrato un grande successo nelle vendite,  tanto che oggi si possono trovare anche esemplari commercializzati presso gli stock dell’usato. Il suo allestimento specifico si contraddistingue per il look sportiveggiante, la calandra ha beneficiato di una finitura color antracite, che va ad integrarsi a meraviglia con i colori scuri delle griglie di ventilazione inferiori. I cerchi in lega da 17 pollici (offerti di serie), presentano un design esclusivo a 5 fori (in via opzionale è possibile montarne da 18 pollici). Modifiche anche alle minigonne, rese ancora più evidenti, identico discorso per il paraurti posteriore, che ha beneficiato di un restyling al fine di ospitare i terminali di scarico maggiorati e l’inedito estrattore di coda nero.

Per quanto riguarda gli interni, i designer di casa Alfa hanno apportato cambiamenti all’interno dell’auto , al fine di far risaltare il carattere sportivo della stessa, ciò nonostante, sono riusciti a preservare la raffinatezza che la contraddistingue. All’interno dell’abitacolo dominano il nero ed il rosso, che si integrano a meraviglia, alternandosi sui sedili Sprint in Alcantara e tessuto con cuciture in tinta rossa a contrasto e l’emblema della casa automobilistica italiana ricamato in tinta grigia sullo schienale. Di serie troviamo il caratteristico volante in pelle dalla forma a scudetto, caratterizzato da cuciture rosse, mentre sia i pannelli porta che la plancia sono stati rifiniti con un’esclusiva trama effetto carbonio. A dominare quest’ultima troviamo lo schermo da cinque pollici del Uconnet, ossia il sistema di Infotainment presente all’interno della vettura; il pacchetto di intrattenimento include: connettore Aux-in, connessione Bluetooth per streaming audio e vivavoce, porta USB, lettura degli SMS e comandi vocali. In via opzionale, è possibile beneficiare della versione da 6,5 pollici dell’Uconnect, che offre in aggiunta la radio DAB e la navigazione satellitare.

Per quel che concerne i motori, ecco il debutto di un’unità di benzina inedita, ossia il propulsore 1.4 MultiAir Turbo dotato di uno step di potenza da 150 cavalli, in grado di “sfrecciare” da zero a cento chilometri orari in soli 8.2 secondi e raggiungere una velocità massima di 201 chilometri orari, il tutto a fronte di consumi piuttosto abbordabili: circa 5.7 l / 100 chilometri nel ciclo combinato, almeno stando a quanto dichiarato dalla casa del biscione; l’allestimento Sprint offre anche una versione da 170 cavalli abbinata ad un cambio automatico a doppia frizione Alfa TCT. Per quanto riguarda il diesel, si parte dal JDTM 1.6 litri da 105 cavalli, fino a d arrivare al 2.0 JTDM da 150 e 175 cavalli. Immancabile all’appello la versione 1.4 Turbo GPL da 120 cavalli. Per quanto riguarda la sicurezza, le sospensioni beneficiano di uno schema schema McPherson all’anteriore, al posteriore, invece, troviamo un Multilink di ultima generazione. A gestire ogni elemento elettronico e meccanico dell’auto, ci pensa il manettino DNA, che consente di scegliere fra le modalità Natural, Dynamic e All-Weather.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *